Anti-doping

Le norme sportive antidoping (“NSA”) adottate dall’organizzazione nazionale antidoping (“NADO” Italia) sono attuative del Codice WADA.

Per doping si intende la violazione di una o più norme delle NSA.

Costituiscono violazioni delle norme antidoping:

la presenza di una sostanza vietata;

uso o tentato uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito;

eludere, rifiutarsi od omettere di sottoporsi al prelievo del campione;

mancata reperibilità (whereabouts);

manomissione o tentata manomissione del controllo antidoping

possesso di sostanze vietate e ricorso a metodi proibiti

traffico illegale o tentato traffico di sostanze vietate o metodi proibiti;

complicità.

Il grado della prova nei procedimenti antidoping è quello del confortevole convincimento (comfortable satisfaction), il quale è superiore alla semplice valutazione delle probabilità ma inferiore all’esclusione di ogni ragionevole dubbio.

Le sanzioni in caso di violazione della normativa antidoping devono riflettere il grado di colpa dell’atleta (dal dolo all’assenza di negligenza significativa).

Menu